Exchange student con Intercultura

Exchange student con Intercultura

Martedì 14 Maggio si è svolto a Reggio Emilia il saluto agli studenti coinvolti nei progetti di scambi con Intercultura. Nella Sala del Tricolore, Serena Foracchia - Assessore a Città Internazionale con delega a Progettazione europea per le strategie di sviluppo, Promozione della città, Relazioni Internazionali, Diritti di cittadinanza, Città interculturale Comune di Reggio Emilia - ha ricevuto sia gli studenti che, provenienti da tutto il mondo, sono ospiti nella nostra provincia nell’attuale anno scolastico sia gli studenti italiani in procinto di partire per i mesi estivi o per l’intero anno scolastico 2019-2020. Nella storica sala reggiana, accanto agli intraprendenti ed emozionati ragazzi, erano presenti docenti e studenti delle scuole reggiane coinvolte nei progetti di scambi ed anche tanti “genitori, fratelli e sorelle italiani”, ovvero componenti delle famiglie ospitanti. Per l’Istituto Tecnico Luigi Einaudi di Correggio la Prof.ssa Samantha Bosatra ha accompagnato la studentessa groenlandese Pani Johansen, giunta in Italia a settembre ed inserita nella classe 2 D economico-giuridico. Pani ha raccontato la sua esperienza di vita presso la sua “nuova” famiglia, ovvero Sassi Jonathan e Manuela di Fabbrico, e nella nostra scuola. Sua tutor per l’intero anno è Lisa Ligabue, una ex studentessa dell’ITS Einaudi, attualmente volontaria dell’associazione Intercultura. Alcuni anni fa Lisa ha vissuto un’analoga esperienza di exchange student in un college americano tramite Intercultura ed ora può dare preziosi consigli a chi intraprende un’avventura ricca ed intensa, ma talora difficile ed impegnativa. Nella Sala del Tricolore accanto a Pani c’era anche Denise Sassi, la “sorella italiana”, legata da un grande affetto ricambiato.

Giovedì 16 Maggio Pani si è cimentata in un’ardua prova, partecipando al concorso indetto dall’Associazione Dante Alighieri e leggendo in pubblico, davanti ad una commissione giudicatrice, la Canzone di San Bernardo che apre il canto XXXIII del Paradiso della Divina Commedia. Applaudita da tutti, la studentessa groenlandese ha vinto la sua sfida con il grande classico della letteratura italiana.


Pubblicata il 27 maggio 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.